15 domande da porre prima della realizzazione di un sito web

L’inizio di un nuovo progetto può essere un’esperienza interessante e frustrante al tempo stesso. Cercare di determinare se il proprio stile e quello del cliente coincidano è sicuramente l’impresa più ardua quando si affronta un nuovo lavoro. Se valutati correttamente, la relazione con il cliente e il progetto saranno un successo, ma una valutazione incompleta può rendere ben presto la nostra vita un inferno.

Fare i compiti all’inizio può aiutarci. Sai già che tipo di domande porre ai clienti per capire quali sono le loro aspettative e le loro necessità?
 

1. Cosa fa la tua azienda?

Uno dei problemi peggiori che possono capitare è spesso la diversità tra ciò che il cliente fa e ciò che il designer pensa che il cliente faccia (o debba fare). Oltre a fare un po’ di ricerca prima dell’incontro con il cliente, chiedi al cliente qualcosa sulla sua azienda. Scopri esattamente cosa produce e come un sito si inserisce all’interno del loro business plan. Potresti rimanere sorpreso da ciò che scoprirai del tuo cliente.
 

2. Qual è il tuo target?

Qualsiasi sito, dal blog più piccolo al sito di una multinazionale, deve avere un target in mente. Devi solo cercare di capire chi sia. Crea un avatar dell’utente medio del sito, e progetta le forme, la tipografia e i colori in modo da soddisfare il meglio possibile i suoi bisogni. Conoscere l’utente finale, e gli utenti, ti aiuterà nella progettazione di qualcosa di più funzionale e usabile.
 

3. Cosa vuoi che faccia un visitatore sul sito?

Ogni sito dovrebbe avere degli obbiettivi di conversione. Che cosa vorresti che gli utenti facessero?
Le azioni più comuni comprendono:

  • Clickare un link per imparare qualcosa o trovare un’informazione.
  • Comprare un prodotto o un servizio
  • Completare un form
  • Giocare
  • Clickare link per vedere contenuti
  • Registrarsi per un evento
  • Scaricare un’applicazione
  • Condividere qualcosa via email o social

 

4. Possiedi già un sito?

Hai un sito? Qual’è l’URL?
E la domanda di fuoco: Possiedi un dominio?
Molti proprietari di un sito, specialmente se il sito è datato, hanno comprato un pacchetto e probabilmente non hanno la proprietà del dominio.
 

5. Cosa ti piace o non ti piace del tuo sito?

Prendi carta e penna. Dividi il foglio in due colonne e crea assieme al cliente una lista delle cose che ama e odia del suo attuale sito web. In questo modo puoi definire meglio quali elementi tenere, quali necessitano di un restyling e quali invece devono essere eliminati.
 

6. Cosa rende la tua azienda speciale?

Una volta compresa l’identità dell’azienda e cosa pensa il cliente del suo sito web, chiedigli che cosa rende la sua compagnia differente. Cosa li rende speciali? C’è un servizio o un prodotto che solo loro sanno fare? Fai in modo che il cliente ti venda la sua azienda, in modo che possa farlo a tua volta con la progettazione del sito.
 

7. Chi sono i tuoi competitors?

Parlando della situazione aziendale, non dimenticare di chiedere riguardo ai competitors. Chi si occupa delle stesse materie del tuo cliente? Perché si configura come un competitor? Studia i siti dei concorrenti, in modo da scoprire come rafforzare l’immagine del tuo cliente.
 

8. Puoi mostrarmi 3 siti che ti piacciono?

Chiedi al cliente di pensare a 3-5 siti che gli piacciono e di dirti il perché. Difficilmente risponderà a questa domanda su due piedi. Chiedigli di farlo con calma e di risponderti dopo qualche giorno, magari inserendo un paio di punti riguardo ai dettagli che più gli sono piaciuti.
 

9. Quali sono le funzionalità che dobbiamo avere per forza?

La maggior parte delle persone ha già in mente che cosa vorrebbe nel proprio sito. La risposta varierà molto da cliente a cliente. Potrebbe essere una cosa semplice (“deve funzionare sul mio telefono”) o qualcosa di più complesso ed elaborato (gradienti, parallasse…).
 

10. Avete già Analytics?

Comprendere le necessità dell’attuale utenza può aiutarci a comprendere quali siano gli obbiettivi del percorso progettuale. Le cose che il cliente ritiene importanti sono le stesse che vengono utilizzate/ricercate dagli utenti del sito? Studiare i risultati delle conversioni può permetterci di definire meglio il percorso da seguire.
 

11. Avete delle immagini?

Avete a disposizione delle foto, dei video o delle illustrazioni che possono essere utilizzate all’interno del progetto? Assicurati di controllare tutti i materiali, la loro risoluzione e come questi possono essere utilizzati nel progetto. A volte il cliente avrà tutto ciò che serve, mentre a volte ci sarà bisogno di creare contenuti o di affidarsi a servizi di stock images.
 

12. Avete una guida colore o una guida tipografica?

Volete utilizzare particolari colori o font? Quei colori o font saranno utilizzati anche sul sito?
Un nuovo sito viene solitamente creato in un periodo di rebranding. Devi essere sicuro di costruire un progetto aggiornato. Dovrai probabilmente cercare dei sostituti per le font che non possiedono una versione web.
 

13. Avete una guida di stile?

Il marchio di un’azienda è molto più dei colori e delle font. Se il cliente possiede una guida di stile, leggetela con attenzione. Potrebbe fornire valide informazioni riguardo allo stile che si richiede al progetto. A volte una guida di stile contiene un esempio di target per il marketing aziendale (permettendovi di risparmiare un passaggio).
 

14. Qual’è la vostra timeline?

Considerati i vostri impegni, potrebbe essere la domanda che vi farà rinunciare al progetto. Le aspettative del cliente sono allineate con ciò che potete proporre nel tempo stimato?
Si tratta di una timeline flessibile? Se la vostra tabella di marcia è troppo fitta potreste non essere in grado di gestire il progetto. Siate sicuri di cosa il cliente si aspetta e di come svolgere il vostro lavoro senza sacrificare la qualità di ciò che state facendo.
 

14. Farete dei cambi dopo il lancio?

Cosa succede una volta che il sito è nelle mani del cliente? Vorranno ricevere la formazione necessaria ad aggiungere contenuti? Il sito vivrà in modo indipendente? La risposta può definire come la struttura del sito verrà realizzata, particolarmente nel back-end. Può inoltre aiutarti a comprendere se il cliente necessita di un aiuto nella gestione. Preparare un sito in modo che il cliente possa utilizzarlo ti permetterà di avere ottimi feedback e magari anche un po’ di pubblicità. Ricorda che non stai costruendo un sito per te o per il tuo portfolio.